La Bassa tornerà più bella e forte di prima

di Stefano Bonaccini *

L’identità delle comunità non va smarrita e il cuore dei paesi riprenderà a battere come in Friuli