Modena. Via la storica edicola della famiglia Panini Diventerà un museo

Govedì 17 maggio in corso Duomo c’è l’operazione di smantellamento La struttura sarà riassemblata all’azienda agricola Hombre e sarà trasformata per ricordare l'epopea della famiglia Panini

Addio alla storica edicola Panini di Modena: qui nacquero le figurine

MODENA. Ci sarà presto la doppia possibilità di valorizzare le figurine Panini, una delle principali eccellenze di Modena al pari di Ghirlandina, Ferrari, Palazzo Ducale, belcanto e cibo. In particolare nascerà, presso la sede di “Hombre” a Marzaglia, un punto museale dedicato alle immagini con cui da sessant’anni giocano i ragazzi di tutto il mondo. Il percorso è stato organizzato a tappe. Domani sera verrà smontata l’edicola di corso Duomo di mamma Olga, quella dove negli anni Sessanta i quattro fratelli Panini inventarono letteralmente le figurine dei calciatori oggi famose in tutto il mondo.

Modena, arriva la collezione di figurine calciatori 2017-2018

l posto di questa struttura - che non è poi l’originale - chiusa ormai da alcuni mesi verrà presto collocata una stele o una statua che ricorda appunto quell’episodio.

Non c’è ancora una data ufficiale della iniziativa pubblica organizzata a due passi dal Duomo, alla quale parteciperà oltre alla famiglia dei fratelli inventori anche il sindaco Muzzarelli, mentre lo smontaggio è previsto per domani in nottata. Non solo: la vecchia edicola non verrà rottamata perché la struttura verrà riassemblata presso l’azienda agricola “Hombre” di una parte della famiglia in passato proprietaria della multinazionale delle figurine.

Olga Cuoghi Panini pagò rate da 6 mila lire per avere il chiosco di corso Duomo

Lo spiega uno dei proprietari di Hombre, Matteo Panini: «Stiamo organizzando tutto il percorso di valorizzazione sia del luogo dove nonna Olga aveva l’edicola con i suoi figli, uno spazio in questi anni gestito da Antonio Panini, sia quel che avverrà dopo. Ci sarà una cerimonia in corso Duomo perché l’obiettivo è di valorizzare questa storia che è di famiglia, ma poi è divenuta nazionale e internazionale. Entro pochi giorni, inoltre, rimonteremo l’edicola nei pressi del museo dell’automobile che abbiamo presso l’azienda agricola di Hombre».

Addio all’edicola Panini di Modena: se ne va un pezzo di storia 

In questo luogo, visitato ogni anni da circa 10mila turisti, i Panini hanno intenzione di creare un vero e proprio “piccolo” museo dell’epopea delle figurine. «Non distruggiamo la vecchia edicola - continua Panini - ma la trasformiamo in un piccolo museo speriamo interessante per il pubblico. Abbiamo intenzione di realizzare uno spazio con vecchi album di figurine, fotografie che raccontano gli inizi e informazioni per fare comprendere le tappe di questa avventura mondiale».

Stefano Luppi

Corso Duomo con l’angolo Panini